Skip to main content

Erasmus+

EU programme for education, training, youth and sport
Search the guide

Chi può partecipare al Programma Erasmus+?

I principali beneficiari del programma sono le persone fisiche. Tuttavia il programma raggiunge queste persone principalmente attraverso organizzazioni, istituzioni, enti o gruppi che organizzano le attività. Le condizioni di accesso al programma pertanto si riferiscono a queste due categorie: i "partecipanti" (persone fisiche che partecipano al programma) e le "organizzazioni partecipanti" (inclusi i gruppi informali e lavoratori autonomi[1]). Sia per i partecipanti sia per le organizzazioni partecipanti, le condizioni per la partecipazione dipendono dal paese in cui si trovano.

Partecipanti alle attività dei progetti Erasmus+

Di norma, i partecipanti ai progetti Erasmus+ devono essere stabiliti in uno dei paesi aderenti al programma. Alcune azioni, soprattutto nel campo dell'istruzione superiore, dell'istruzione e formazione professionale e della gioventù, sono aperte anche a partecipanti provenienti dai paesi partner.

Le condizioni specifiche per la partecipazione a un progetto Erasmus+ dipendono dal tipo di azione interessata.

In linea di massima, i principali gruppi beneficiari sono:

  • per progetti che interessano il settore dell'istruzione superiore: studenti nell'ambito dell'istruzione superiore (ciclo breve, primo, secondo o terzo ciclo), insegnanti e professori dell'istruzione superiore, personale di istituti d'istruzione superiore, formatori e professionisti in imprese;
  • per progetti che interessano il settore dell'istruzione e formazione professionale: apprendisti e studenti che frequentano istituti di istruzione e formazione professionale, professionisti e addetti all'istruzione e alla formazione professionale, personale di organizzazioni di istruzione e formazione professionale iniziale, formatori e professionisti in imprese;
  • per progetti che interessano il settore dell'istruzione scolastica: dirigenti scolastici, insegnanti e personale scolastico, alunni della scuola pre-primaria, primaria e secondaria;
  • per progetti che interessano il settore dell'istruzione degli adulti: membri di organizzazioni per l'istruzione non professionale degli adulti, formatori, personale e discenti dell'istruzione non professionale degli adulti;
  • per progetti che interessano il campo della gioventù: giovani dai 13 ai 30 anni[2], animatori socioeducativi, personale e membri delle organizzazioni attive nel campo della gioventù;
  • per progetti che interessano il campo dello sport, i principali beneficiari sono: professionisti e volontari nel campo dello sport, atleti e allenatori.

Per ulteriori informazioni sulle condizioni di partecipazione per ogni azione specifica, consultare la parte B di questa guida.

Organizzazioni partecipanti ammissibili

I progetti Erasmus+ sono presentati e gestiti dalle organizzazioni partecipanti. Se un progetto viene selezionato, l'organizzazione richiedente diventa beneficiaria di una sovvenzione Erasmus+. I beneficiari firmano una convenzione di sovvenzione o ricevono la notifica di una decisione di sovvenzione che dà loro diritto di ricevere un sostegno finanziario per la realizzazione del loro progetto (gli accordi di sovvenzione non vengono stipulati con partecipanti individuali).

Di norma le organizzazioni partecipanti ai progetti Erasmus+ sono stabilite in uno dei paesi aderenti al programma. Alcune azioni sono aperte anche a organizzazioni partecipanti provenienti da paesi partner, soprattutto nel campo dell'istruzione superiore, dell'istruzione e formazione professionale e della gioventù[3].

Le condizioni specifiche per la partecipazione a un progetto Erasmus+ dipendono dal tipo di azione sostenuta dal programma. In linea di massima, il programma è aperto a qualsiasi organizzazione attiva nel campo dell'istruzione, della formazione, della gioventù o dello sport. Alcune azioni sono aperte anche alla partecipazione di altri attori del mercato del lavoro.

Per ulteriori dettagli, consultare la parte B di questa guida.

  1. Le persone fisiche non possono richiedere direttamente una sovvenzione alle agenzie nazionali Erasmus+ o all'Agenzia esecutiva EACEA (ad eccezione dei lavoratori autonomi, cioè le imprese individuali che non hanno personalità giuridica distinta da quella della persona fisica).

    Le entità che non hanno personalità giuridica secondo il diritto nazionale cui sono soggette possono eccezionalmente partecipare, a condizione che i loro rappresentanti abbiano la capacità di assumere obblighi giuridici in loro nome e offrano garanzie di tutela degli interessi finanziari dell'Unione europea equivalenti a quelle offerte dalle persone giuridiche .

    Gli organismi dell'UE (ad eccezione del Centro comune di ricerca della Commissione europea) non possono far parte del consorzi.

  2. Si applicano limiti di età diversi in relazione ai diversi tipi di attività. Per ulteriori informazioni, consultare la parte B della presente guida. Occorre inoltre considerare quanto segue:

    età minima: i partecipanti devono aver raggiunto l'età minima alla data di inizio dell'attività;

    età massima: alla data di inizio dell'attività i partecipanti non devono aver superato l'età massima indicata.

.foot {font-size: 0.8em; margin-left: 2.5em; border-top: 1px solid black;} table, td, tr{border: 1px solid black; cellpadding="1"; cellspacing="1";} table{margin-bottom: 30px;}