Skip to main content

Erasmus+

EU programme for education, training, youth and sport

Questa pagina web non riprende ancora il contenuto della guida del programma Erasmus+ 2022. Tuttavia è possibile scaricare la guida integrale per il 2022 nella lingua prescelta in formato PDF tramite il pulsante "Download" sul lato destro della pagina.

Partenariati di cooperazione

L'obiettivo principale dei partenariati di cooperazione è permettere alle organizzazioni di accrescere la qualità e la pertinenza delle loro attività, sviluppare e rafforzare le proprie reti di partner, aumentare la capacità di operare congiuntamente a livello transnazionale favorendo l'internazionalizzazione delle attività, scambiando e sviluppando nuove pratiche e nuovi metodi come pure condividendo e confrontando le idee. Essi mirano a sostenere lo sviluppo, il trasferimento e/o l'applicazione di pratiche innovative e l'attuazione di iniziative congiunte che promuovono la cooperazione, l'apprendimento tra pari e gli scambi di esperienze a livello europeo. I risultati dovrebbero essere riutilizzabili, trasferibili, amplificabili e, se possibile, dovrebbero avere una forte dimensione transdisciplinare. I risultati delle attività dei progetti selezionati dovranno essere condivisi a livello locale, regionale, nazionale e transnazionale.

I partenariati di cooperazione si fondano sulle priorità e sui quadri strategici di ciascun settore Erasmus+, a livello europeo e nazionale, e mirano a produrre incentivi per la cooperazione intersettoriale e orizzontale a livello di aree tematiche.

OBIETTIVI DELL'AZIONE

I partenariati di cooperazione mirano a:

  • aumentare la qualità del lavoro, delle attività e delle pratiche delle organizzazioni e delle istituzioni coinvolte, aprendosi a nuovi soggetti normalmente non inclusi in un settore;
  • sviluppare la capacità delle organizzazioni di lavorare a livello transnazionale e intersettoriale;
  • rispondere alle necessità e alle priorità comuni nel campo dell'istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport;
  • rendere possibile la trasformazione e il cambiamento (a livello individuale, organizzativo o settoriale) in quanto veicoli di miglioramento e nuovi approcci, proporzionalmente al contesto di ogni organizzazione.

 

QUALI SONO I CRITERI CHE DEVONO ESSERE SODDISFATTI PER LA CANDIDATURA DI UN PARTENARIATO DI COOPERAZIONE?

Per poter beneficiare di una sovvenzione Erasmus+, le proposte di progetti di partenariati di cooperazione devono soddisfare i criteri indicati di seguito.

CRITERI DI AMMISSIBILITÀ

Chi può fare domanda?

Può candidarsi qualsiasi organizzazione partecipante stabilita in un paese aderente al programma. Tale organizzazione presenta la domanda per conto di tutte le organizzazioni partecipanti coinvolte nel progetto.

Quale tipo di organizzazione può partecipare al progetto?

A un partenariato di cooperazione può partecipare qualsiasi organizzazione pubblica o privata stabilita in uno dei paesi aderenti al programma o in qualunque paese partner del mondo (cfr. la sezione "Paesi ammissibili" nella parte A della presente guida)[1]. Le organizzazioni stabilite nei paesi aderenti al programma possono partecipare come coordinatori del progetto o come organizzazioni partner. Le organizzazioni dei paesi partner non possono partecipare in qualità di coordinatori di progetto.

Indipendentemente dall'ambito di intervento del progetto, i partenariati di cooperazione sono aperti a qualsiasi tipo di organizzazione attiva nel campo dell'istruzione, della formazione, della gioventù, dello sport o in altri settori socioeconomici e sono aperti anche a organizzazioni che svolgono attività trasversali a diversi campi (ad esempio enti locali, regionali e nazionali, centri di riconoscimento e certificazione, camere di commercio, organizzazioni professionali, centri di orientamento, organizzazioni culturali e sportive).

A seconda della priorità e degli obiettivi del progetto, i partenariati di cooperazione dovrebbero coinvolgere un'ampia gamma di partner idonei in modo da trarre vantaggio da una varietà di esperienze, profili, e competenze specifiche e produrre risultati pertinenti e di alta qualità.

Partecipazione di organizzazioni partner associate

In aggiunta alle organizzazioni che partecipano formalmente al progetto (coordinatore e organizzazioni partner), i partenariati di cooperazione possono anche coinvolgere altri partner del settore pubblico o privato che contribuiscono alla realizzazione di compiti/attività specifici del progetto o che sostengono la diffusione e la sostenibilità del progetto.

Nell'ambito di un progetto Erasmus+ questi partner saranno chiamati "partner associati". Per gli aspetti relativi all'ammissibilità e alla gestione contrattuale non sono considerati partner di progetto e non ricevono alcun finanziamento dal programma nell'ambito del progetto. Per comprendere il loro ruolo all'interno del partenariato e avere un quadro generale della proposta, il loro coinvolgimento nel progetto e nelle diverse attività deve tuttavia essere chiaramente descritto nella proposta di progetto.

Numero e profilo delle organizzazioni partecipanti

Un partenariato di cooperazione è transnazionale e coinvolge almeno tre organizzazioni di tre diversi paesi aderenti al programma.

Non esiste un numero massimo di organizzazioni partecipanti a un partenariato. Tuttavia per le proposte di partenariato di cooperazione nel campo dell'istruzione, della formazione e della gioventù gestite a livello decentrato dalle agenzie nazionali Erasmus+, che si basano su un modello di finanziamento a costo unitario, il bilancio per la gestione e l'attuazione del progetto ha un limite (equivalente a 10 organizzazioni partecipanti).

Tutte le organizzazioni partecipanti devono essere identificate al momento della presentazione di una domanda di sovvenzione.

Come regola generale, i partenariati di cooperazione mirano alla cooperazione tra le organizzazioni stabilite nei paesi aderenti al programma. Tuttavia, se la loro partecipazione apporta un valore aggiunto essenziale al progetto, possono essere coinvolte come partner (non come richiedenti) anche organizzazioni di paesi partner.

Priorità da affrontare

Per essere presi in considerazione per il finanziamento, i partenariati di cooperazione devono occuparsi:

  • almeno di una priorità orizzontale,

e/o

  • almeno di una priorità specifica pertinente al campo dell'istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport sulla quale vi sarà un maggiore impatto.

Per i progetti nel campo dell'istruzione, della formazione e della gioventù gestiti dalle agenzie nazionali Erasmus+ a livello decentrato, le agenzie nazionali possono, tra queste priorità, dare maggiore considerazione a quelle che sono particolarmente pertinenti al loro contesto nazionale (le cosiddette "priorità europee nel contesto nazionale"). Le agenzie nazionali devono debitamente informare i potenziali richiedenti attraverso i propri siti web ufficiali.

Sede (o sedi) dell'attività

Tutte le attività di un partenariato di cooperazione devono essere svolte nei paesi delle organizzazioni che partecipano al progetto come partner a pieno titolo o come partner associati.

Inoltre, se debitamente giustificate in relazione agli obiettivi o all'attuazione del progetto:

  • le attività possono anche aver luogo presso la sede di un'istituzione dell'Unione europea[2], anche se nel progetto non vi sono organizzazioni partecipanti del paese in cui l'istituzione ha sede;
  • le attività che prevedono la condivisione e la promozione dei risultati possono anche svolgersi in occasione di eventi/conferenze tematiche transnazionali pertinenti nei paesi aderenti al programma o nei paesi partner.

Durata del progetto

Tra 12 e 36 mesi.

La durata deve essere stabilita nella fase di presentazione delle candidature, in base agli obiettivi del progetto e al tipo di attività pianificate nel tempo.

La durata di un partenariato di cooperazione può essere estesa, su richiesta giustificata del beneficiario e con l'accordo dell'agenzia nazionale o dell'Agenzia esecutiva, purché la durata complessiva non superi i 36 mesi. In tal caso la sovvenzione totale non cambierà.

Dove fare domanda?

Per i partenariati nel campo dell'istruzione, della formazione e della gioventù presentati da qualsiasi organizzazione attiva in questi ambiti, ad eccezione delle ONG europee:

  • presso l'agenzia nazionale del paese in cui è stabilita l'organizzazione richiedente.

Per i partenariati nel campo dello sport e per i partenariati nei campi dell'istruzione, della formazione e della gioventù presentati da ONG[3] europee:

  • Presso l'Agenzia esecutiva europea per l'istruzione e la cultura con sede a Bruxelles.
    • Codice identificativo dell'invito - Sport: ERASMUS-SPORT-2021-SCP
    • Codice identificativo dell'invito - ONG europee:
      • ERASMUS-EDU-2021-PCOOP-ENGO
      • ERASMUS-YOUTH-2021-PCOOP-ENGO

In entrambi i casi un consorzio di partner può presentare soltanto una candidatura a un'unica agenzia per termine di candidatura[4].

Quando fare domanda?

Per i partenariati nel campo dell'istruzione, della formazione e della gioventù presentati da qualsiasi organizzazione attiva in questi ambiti, ad eccezione delle ONG europee:

  • i richiedenti devono presentare la domanda di sovvenzione entro il 20 maggio alle 12:00:00 (mezzogiorno, ora di Bruxelles) per i progetti che iniziano tra il 1º novembre dello stesso anno e il 28 febbraio dell'anno seguente.

Per i partenariati nel campo della gioventù presentati da qualsiasi organizzazione in tale campo, ad eccezione delle ONG europee:

  • Possibile termine supplementare

Le agenzie nazionali possono organizzare un secondo ciclo di presentazione delle candidature, che sarà soggetto alle stesse norme definite in questa guida. Le agenzie nazionali ne daranno informazione attraverso il loro sito web.

Se è organizzato un secondo ciclo, i richiedenti devono presentare la domanda di sovvenzione entro il 3 novembre alle 12:00:00 (mezzogiorno, ora di Bruxelles) per i progetti che iniziano tra il 1º marzo e il 31 maggio dell'anno seguente.

Per i partenariati nel campo dello sport e per i partenariati nei campi dell'istruzione, della formazione e della gioventù presentati da ONG europee:

  • i richiedenti devono presentare la domanda di sovvenzione entro il 20 maggio alle 17:00:00 (ora di Bruxelles).

Attività di apprendimento, insegnamento e formazione ammissibili

Il partenariato può organizzare attività di apprendimento, insegnamento e formazione per il personale, gli animatori socioeducativi, i discenti e i giovani allo scopo di sostenere l'attuazione del progetto e il conseguimento degli obiettivi.

Le attività di apprendimento, insegnamento e formazione possono assumere qualsiasi forma pertinente al progetto e possono coinvolgere partecipanti di vario tipo, individualmente o in gruppo. La tipologia e lo scopo delle attività proposte e il tipo e il numero di partecipanti saranno descritti e giustificati nella domanda relativa al progetto.

Tra i partecipanti ammissibili alle attività di apprendimento, insegnamento e formazione figurano:

  • personale docente e non docente[5], come professori, insegnanti, formatori e altro personale che lavora nelle organizzazioni partecipanti;
  • animatori socioeducativi;
  • insegnanti ed esperti invitati di organizzazioni non partecipanti;
  • tirocinanti, discenti IFP, studenti dell'istruzione superiore[6], discenti adulti e alunni di organizzazioni partecipanti;
  • giovani provenienti dai paesi delle organizzazioni partecipanti;
  • membri del personale sportivo come allenatori, manager o istruttori, atleti, arbitri.

Le organizzazioni richiedenti saranno valutate rispetto ai pertinenti criteri di esclusione e selezione. Per ulteriori informazioni, consultare la parte C della presente guida.

MESSA A PUNTO DI UN PROGETTO

Un progetto di partenariato di cooperazione si compone di quattro fasi, che iniziano ancor prima che la proposta di progetto sia selezionata per il finanziamento: pianificazione, preparazione, attuazione e follow-up. Le organizzazioni partecipanti e i singoli partecipanti coinvolti nelle attività dovrebbero assumere un ruolo attivo in tutte queste fasi, migliorando così la loro esperienza di apprendimento.

  • Pianificazione (definire le necessità, gli obiettivi, i risultati del progetto e dell'apprendimento, le tipologie di attività, il calendario ecc.).
  • Preparazione (pianificazione delle attività, sviluppo del programma di lavoro, organizzazione pratica, conferma del gruppo o dei gruppi destinatari delle attività previste, definizione di accordi con i partner ecc.).
  • Attuazione delle attività.
  • Follow-up (valutazione delle attività e del loro impatto a diversi livelli, condivisione e utilizzo dei risultati del progetto).

Aspetti orizzontali da considerare nell'elaborazione del progetto

Oltre al rispetto dei criteri formali e alla definizione di un accordo di cooperazione sostenibile con tutti i partner di progetto, i seguenti elementi possono contribuire ad aumentare l'impatto e la qualità dell'attuazione dei partenariati di cooperazione durante le diverse fasi del progetto. I richiedenti sono incoraggiati a tenere conto di queste opportunità e di queste dimensioni durante l'elaborazione dei loro progetti nell'ambito di questa azione.

Sostenibilità ambientale

I progetti dovrebbero essere elaborati in modo ecocompatibile e dovrebbero includere pratiche ecologiche in tutte le loro sfaccettature. Nell'elaborare il progetto, le organizzazioni e i partecipanti dovrebbero adottare un approccio rispettoso dell'ambiente che incoraggi tutti coloro che sono coinvolti nel progetto a discutere di temi ambientali e ad ampliare le proprie conoscenze in materia, riflettendo su ciò che può essere fatto a diversi livelli e aiutando le organizzazioni e i partecipanti a trovare modi alternativi e più ecologici per realizzare le attività del progetto.

Inclusione e diversità

Il programma Erasmus+ intende promuovere le pari opportunità e la parità di accesso, l'inclusione e l'equità in tutte le sue azioni. Per attuare questi principi è stata elaborata una strategia di inclusione e diversità volta a migliorare la capacità di raggiungere partecipanti di diverse estrazioni, in particolare quelli con minori opportunità, che possono incontrare ostacoli alla partecipazione ai progetti europei. Le organizzazioni dovrebbero elaborare nel loro progetto attività accessibili e inclusive, tenendo conto dei punti di vista dei partecipanti con minori opportunità e coinvolgendoli nelle decisioni durante l'intero processo.

Dimensione digitale

La cooperazione e la sperimentazione virtuali e le opportunità di apprendimento virtuale e misto sono la chiave per il successo dei partenariati di cooperazione. In particolare, nell'ambito dei progetti nel campo dell'istruzione scolastica e dell'istruzione degli adulti è fortemente incoraggiato l'uso di piattaforme quali eTwinning, il portale School Education Gateway ed EPALE per mantenere la collaborazione prima, durante e dopo le attività; nell'ambito dei progetti nel campo della gioventù è invece fortemente incoraggiato l'uso del Portale europeo per i giovani e della piattaforma della strategia dell'UE per la gioventù.

CRITERI DI AGGIUDICAZIONE

Pertinenza del progetto

(punteggio massimo 30 punti)

La misura in cui:

  • la proposta è pertinente agli obiettivi e alle priorità dell'azione. Inoltre la proposta sarà considerata altamente pertinente se:
    • affronta la priorità "inclusione e diversità";
    • nel caso di progetti gestiti dalle agenzie nazionali Erasmus+ a livello decentrato: affronta una o più delle "priorità europee nel contesto nazionale", indicate dall'agenzia nazionale;
  • il profilo, l'esperienza e le attività delle organizzazioni partecipanti sono pertinenti al campo oggetto della domanda;
  • la proposta è basata su un'analisi dei bisogni autentica e adeguata;
  • la proposta è adatta a creare sinergie tra i diversi ambiti dell'istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport o ha potenzialmente un forte impatto su uno o più di essi;
  • la proposta è innovativa;
  • la proposta è complementare alle altre iniziative già svolte dalle organizzazioni partecipanti;
  • la proposta fornisce valore aggiunto a livello dell'UE grazie a risultati non ottenibili mediante attività svolte in un singolo paese.

Qualità dell'elaborazione e dell'attuazione del progetto

(punteggio massimo 20 punti)

La misura in cui:

  • gli obiettivi del progetto sono chiaramente definiti, sono realistici e affrontano i bisogni e le finalità delle organizzazioni partecipanti e dei loro gruppi destinatari;
  • la metodologia proposta è chiara, adeguata e fattibile:
  • il piano di lavoro del progetto è chiaro, completo ed efficace e comprende fasi di preparazione, attuazione e condivisione dei risultati adeguate;
  • il progetto è efficace dal punto di vista dei costi e assegna risorse adeguate a ciascuna attività;
  • il progetto propone misure di controllo, monitoraggio e valutazione della qualità adeguate ad assicurare che l'attuazione del progetto sia di alta qualità, sia completata in tempo e rispetti il bilancio;
  • le attività sono concepite in modo accessibile e inclusivo e sono aperte a partecipanti con minori opportunità;
  • il progetto prevede l'uso di strumenti e metodi di apprendimento digitali a integrazione delle attività di mobilità fisica e per migliorare la cooperazione con le organizzazioni partner;
    • se le piattaforme Erasmus+ online sono disponibili per i campi scelti dalle organizzazioni partecipanti: il progetto prevede l'utilizzo delle piattaforme online Erasmus+ (eTwinning, EPALE, portale School Education Gateway, Portale europeo per i giovani, piattaforma della strategia dell'UE per la gioventù ecc.) quali strumenti per la preparazione, l'attuazione e il follow-up delle attività del progetto;
  • i progetti sono elaborati in modo ecocompatibile e includono pratiche ecologiche nelle diverse fasi.

Se il progetto prevede attività di formazione, insegnamento o apprendimento:

  • la misura in cui queste attività sono adeguate agli obiettivi del progetto e coinvolgono adeguatamente i partecipanti, in termini sia di profilo sia di numero;
  • la qualità dell'organizzazione pratica e delle modalità gestionali e di supporto nelle attività di apprendimento, insegnamento e formazione;
  • la qualità delle disposizioni per il riconoscimento e la convalida dei risultati dell'apprendimento dei partecipanti, in conformità degli strumenti e dei principi europei di trasparenza e riconoscimento.

Qualità del partenariato e degli accordi di cooperazione

(punteggio massimo 20 punti)

 

La misura in cui:

  • il progetto prevede un'adeguata combinazione di organizzazioni partecipanti in termini di profili, esperienze pregresse nel programma e competenze per realizzare con successo tutti gli obiettivi del progetto;
  • il progetto coinvolge nell'azione nuovi partecipanti e organizzazioni meno esperte;
  • la distribuzione dei compiti proposta dimostra l'impegno e il contributo attivo di tutte le organizzazioni partecipanti;
  • la proposta prevede meccanismi efficaci per il coordinamento e la comunicazione tra le organizzazioni partecipanti e con gli altri portatori di interessi pertinenti;
  • se applicabile, la misura in cui il coinvolgimento di un'organizzazione partecipante di un paese partner apporta al progetto un valore aggiunto essenziale (se questa condizione non è soddisfatta, l'organizzazione partecipante del paese partner sarà esclusa dalla proposta in fase di valutazione del progetto).

Impatto

(punteggio massimo 30 punti)

La misura in cui:

  • la proposta di progetto comprende misure concrete e logiche per integrare i risultati del progetto nell'operato ordinario dalle organizzazioni partecipanti;
  • il progetto può potenzialmente avere un impatto positivo sui singoli partecipanti, sulle organizzazioni partecipanti e sulle loro comunità in generale;
  • i risultati attesi del progetto possono essere potenzialmente usati al di fuori delle organizzazioni partecipanti durante il progetto e dopo la sua conclusione a livello locale, regionale, nazionale o europeo;
  • la proposta di progetto comprende misure concrete ed efficaci per far conoscere i risultati del progetto all'interno delle organizzazioni partecipanti, per condividere i risultati con altre organizzazioni e con il pubblico e per riconoscere pubblicamente il finanziamento dell'Unione Europea;
    • la proposta descrive il modo in cui i materiali, i documenti e i supporti prodotti saranno promossi e diffusi gratuitamente mediante licenze aperte e non contengono limitazioni sproporzionate (se pertinente);
  • la proposta di progetto include misure concrete ed efficaci per assicurare la sostenibilità del progetto, la sua capacità di continuare ad avere un impatto e a produrre risultati dopo il termine della sovvenzione UE.

Per essere prese in considerazione per il finanziamento, le proposte devono ottenere almeno 60 punti. Inoltre devono ottenere almeno la metà del punteggio massimo in ciascuna delle categorie dei criteri di aggiudicazione summenzionate (cioè minimo 15 punti per le categorie "Pertinenza del progetto" e "Impatto"; 10 punti per le categorie "Qualità dell'elaborazione e dell'attuazione del progetto" e "Qualità del partenariato e degli accordi di cooperazione").

Per i partenariati di cooperazione gestiti dall'Agenzia esecutiva, nei casi ex aequo, sarà data priorità ai punteggi più alti per i criteri (in ordine di importanza) "Pertinenza del progetto" e "Impatto".

QUALI SONO LE NORME DI FINANZIAMENTO?

Le proposte seguiranno un modello di bilancio diverso a seconda del tipo di partenariato di cooperazione e del luogo in cui è presentata la domanda (agenzie nazionali Erasmus+ nei paesi aderenti al programma o Agenzia esecutiva europea per l'istruzione e la cultura (EACEA) a Bruxelles). I modelli sono descritti di seguito.

  1. Per le proposte di partenariati di cooperazione nel campo dell'istruzione, della formazione e della gioventù[7] gestiti dalle agenzie nazionali Erasmus+

Il modello di finanziamento proposto consiste di una serie di voci di costo che i richiedenti sceglieranno in base alle attività che desiderano intraprendere e ai risultati che intendono raggiungere. La prima componente, "Gestione e attuazione del progetto", è una voce di costo per la quale tutti i partenariati di cooperazione possono fare domanda, poiché è finalizzata alla copertura di costi sostenuti in tutti i progetti. Nel caso dei partenariati di cooperazione è possibile anche presentare domanda per un finanziamento specifico per l'organizzazione di "riunioni di progetto transnazionali". Le altre voci di costo possono essere scelte solo per progetti che perseguono obiettivi più sostanziali in termini di risultati del progetto, diffusione o attività integrate di insegnamento, formazione e apprendimento. Inoltre, se giustificato dalle attività/dai risultati del progetto, possono essere coperti i costi eccezionali e i costi per la partecipazione delle persone con minori opportunità.

La sovvenzione totale assegnata a un progetto è di importo variabile, con un minimo di 100 000 EUR e un massimo di 400 000 EUR per progetti con durata minima di 12 mesi e massima di 36 mesi.

Le tabelle dettagliate delle regole di finanziamento con i tassi applicabili e le voci che compongono il bilancio di questo tipo di progetti figurano nella sezione "Regole di finanziamento applicabili alle proposte di partenariati di cooperazione nel campo dell'istruzione, della formazione e della gioventù[8] gestiti a livello decentrato dalle agenzie nazionali Erasmus+".

  1. Per le proposte nell'ambito dei partenariati di cooperazione nei campi:
  • dello sport o
  • dell'istruzione e formazione e della gioventù presentati da una ONG europea,

gestiti dall'Agenzia esecutiva europea per l'istruzione e la cultura (EACEA), a Bruxelles

Il modello di finanziamento proposto consiste di tre importi forfettari distinti, corrispondenti all'importo totale della sovvenzione per il progetto: 120 000 EUR, 250 000 EUR e 400 000 EUR. I richiedenti sceglieranno tra i tre importi predefiniti in base alle attività che desiderano intraprendere e ai risultati che intendono ottenere.

Nel pianificare i loro progetti, le organizzazioni richiedenti, insieme ai loro partner di progetto, dovranno scegliere l'importo forfettario più adeguato a coprire i costi dei loro progetti, in base alle loro esigenze e ai loro obiettivi. Se il progetto viene selezionato per il finanziamento, l'importo forfettario richiesto diventa l'importo complessivo della sovvenzione.

Le proposte devono descrivere le attività che i richiedenti si impegnano a realizzare con l'importo forfettario richiesto e devono soddisfare i principi di economia, efficienza ed efficacia.

Requisiti dipendenti dall'importo forfettario

  1. Per importi della sovvenzione pari a 120 000 o 250 000 EUR

Le proposte comprendono un'analisi dei bisogni e indicano la distribuzione dei compiti e del bilancio tra i partner del progetto. Sono indicati inoltre il calendario per la realizzazione di ogni unità e ogni attività del progetto e il termine per la produzione di ogni risultato del progetto.

Nella descrizione del progetto è presente una chiara distinzione tra gestione del progetto e unità di progetto da realizzare. I richiedenti devono suddividere le attività del progetto in "unità di progetto". Ogni unità è collegata a obiettivi specifici, tappe intermedie e risultati. Si raccomanda ai richiedenti di suddividere il proprio progetto al massimo in 5 unità, compresa quella relativa alla gestione del progetto.

  1. Per importi della sovvenzione pari a 400 000 EUR

La descrizione del progetto comprende la metodologia del progetto dettagliata con una chiara distribuzione dei compiti e degli accordi finanziari tra i partner, un calendario dettagliato con le tappe intermedie e i principali risultati, il sistema di monitoraggio e controllo e gli strumenti adottati per garantire una tempestiva attuazione delle attività del progetto.

I richiedenti devono suddividere le attività del progetto in "unità di progetto". Ogni unità è collegata a obiettivi specifici, tappe intermedie e risultati. Si raccomanda ai richiedenti di suddividere il proprio progetto al massimo in 5 unità, compresa quella relativa alla gestione del progetto.

Le proposte devono contenere meccanismi di garanzia e monitoraggio della qualità e una strategia di valutazione. Nell'ambito della strategia di valutazione, i richiedenti devono identificare una serie di indicatori quantitativi e qualitativi che permettano di valutare il livello di conseguimento degli obiettivi indicati.

Pagamento della sovvenzione

Il pagamento finale corrisponderà al numero di attività organizzate e alle unità di progetto completate, con il limite stabilito nell'importo massimo della sovvenzione fissato nella convenzione di sovvenzione e fatta salva l'applicazione degli articoli specificamente legati alle condizioni di pagamento e alla riduzione della sovvenzione.

REGOLE DI FINANZIAMENTO APPLICABILI ALLE PROPOSTE DI PARTENARIATI DI COOPERAZIONE NEL CAMPO DELL'ISTRUZIONE, DELLA FORMAZIONE E DELLA GIOVENTÙ[9] GESTITI DALLE AGENZIE NAZIONALI ERASMUS+

Il bilancio del progetto deve essere elaborato conformemente alle seguenti norme di finanziamento (in EUR):

Sovvenzione massima assegnata

un importo variabile fino a un massimo di 400 000 EUR

I beneficiari possono utilizzare l'intera sovvenzione dell'UE ricevuta per il progetto con la massima flessibilità per tutta la sua durata e conformemente alla cronologia secondo cui le attività devono essere realizzate nell'ambito del piano di lavoro.

Categoria di bilancio

Costi ammissibili e norme applicabili

Importo

Gestione e attuazione del progetto

Gestione del progetto (ad es. pianificazione, finanze, coordinamento e comunicazione tra i partner ecc.); materiali, strumenti, approcci di apprendimento/insegnamento/formazione su scala ridotta ecc.; cooperazione virtuale e attività locali del progetto (ad es. lavoro in classe con i discenti, attività di animazione socioeducativa, organizzazione e tutoraggio di attività di apprendimento/formazione integrate ecc.); informazione, promozione e condivisione dei risultati del progetto (ad es. opuscoli, volantini, informazioni via Internet ecc.).

Meccanismo di finanziamento: contributo ai costi unitari.

Norma di assegnazione: in base alla durata del partenariato di cooperazione e al numero di organizzazioni partecipanti coinvolte.

Contributo alle attività dell'organizzazione coordinatrice:

500 EUR al mese.

Massimo 2 750 EUR al mese

Contributo alle attività delle altre organizzazioni partecipanti:

250 EUR al mese per organizzazione.

Riunioni di progetto transnazionali

Partecipazione alle riunioni tra i partner di progetto ai fini dell'attuazione e del coordinamento. Contributo alle spese di viaggio e soggiorno.

Meccanismo di finanziamento: contributo ai costi unitari.

Norma di assegnazione: in base alla distanza e al numero di persone.

La richiesta deve essere giustificata dal richiedente e approvata dall'agenzia nazionale. Il richiedente deve indicare la distanza tra il luogo di origine e la sede dell'attività[10] utilizzando il calcolatore di distanza della Commissione europea[11].

Per distanze di viaggio tra 100 e 1 999 km:

575 EUR per partecipante per riunione.

Per distanze di viaggio di 2 000 km o più:

760 EUR per partecipante per riunione.

Risultati del progetto

Risultati/risultati tangibili del progetto (come programmi di studio, materiali pedagogici e per l'animazione socioeducativa, risorse didattiche aperte (OER), strumenti informatici, analisi, studi, metodi di apprendimento tra pari ecc.).

Meccanismo di finanziamento: contributo ai costi unitari.

Norma di assegnazione: i costi del personale che riguardano i dirigenti e il personale amministrativo dovrebbero essere già coperti nell'ambito della categoria "Gestione e attuazione del progetto". Per evitare potenziali sovrapposizioni tra voci simili, i richiedenti dovranno giustificare il tipo e il volume dei costi del personale inseriti nella domanda corrispondenti a ciascuna realizzazione proposta.

Per essere ammissibili a questo tipo di sovvenzioni, le realizzazioni devono essere significative in termini di qualità e quantità e devono dimostrare il loro potenziale in termini di utilizzo più ampio e impatto.

Tabella B1.1 per dirigente per giornata di lavoro al progetto.

Tabella B1.2 per ricercatore/insegnante/formatore/animatore socioeducativo per giornata di lavoro al progetto.

Tabella B1.3 per tecnico per giornata di lavoro al progetto.

Tabella B1.4 per membro del personale amministrativo per giornata di lavoro al progetto.

Eventi moltiplicatori

Contributo ai costi connessi a conferenze, seminari ed eventi (in presenza o a distanza) nazionali e transnazionali che mirano alla condivisione e alla diffusione dei risultati del progetto (ad eccezione delle spese di viaggio e soggiorno dei rappresentanti delle organizzazioni partecipanti coinvolte nel progetto).

Meccanismo di finanziamento: contributo ai costi unitari.

Norma di assegnazione: il sostegno per gli eventi moltiplicatori è fornito solamente se in diretta relazione ai risultati del progetto. Un progetto che non riceve sostegno per i risultati non può ricevere il sostegno per organizzare eventi moltiplicatori.

100 EUR per partecipante locale

(ossia partecipanti del paese in cui si tiene l'evento).

Massimo 30 000 EUR per progetto, di cui al massimo 5 000 EUR per eventi a distanza per progetto

200 EUR per partecipante internazionale (ossia partecipanti provenienti da altri paesi).

15 EUR per partecipante a eventi a distanza

Sostegno all'inclusione

Costi relativi alla partecipazione di partecipanti con minori opportunità.

Meccanismo di finanziamento: contributo ai costi unitari.

Norma di assegnazione: in base al numero di partecipanti con minori opportunità.

100 EUR per partecipante.

Costi supplementari direttamente connessi ai partecipanti con minori opportunità e ai loro accompagnatori (comprese le spese di viaggio e soggiorno, se giustificate, e a condizione che la sovvenzione per questi partecipanti non sia richiesta mediante le categorie di bilancio "Viaggi" e "Sostegno individuale").

Meccanismo di finanziamento: costi reali.

Norma di assegnazione: la richiesta deve essere giustificata dal richiedente e approvata dall'agenzia nazionale.

100 % dei costi ammissibili

Costi eccezionali

Contributo ai costi effettivi per il subappalto o l'acquisto di beni e servizi.

Costi per la fornitura di una garanzia finanziaria, se richiesta dall'agenzia nazionale.

Spese di viaggio elevate dei partecipanti, incluso l'impiego di mezzi di trasporto più puliti con minori emissioni di carbonio.

Meccanismo di finanziamento: costi reali.

Norma di assegnazione: la richiesta deve essere giustificata dal richiedente e approvata dall'agenzia nazionale. Il subappalto deve riguardare servizi che non possono essere forniti direttamente dall'organizzazione partecipante per ragioni opportunamente giustificate. Tra le attrezzature ammissibili non rientrano le ordinarie attrezzature da ufficio o quelle usate normalmente dalle organizzazioni partecipanti.

80 % dei costi ammissibili.

Massimo 50 000 EUR per progetto (esclusi i costi per l'ottenimento di una garanzia finanziaria).

Finanziamento supplementare per attività di apprendimento, insegnamento e formazione

Categoria di bilancio

Costi ammissibili e norme applicabili

Importo

Sostegno per il viaggio

Contributo ai costi di viaggio dei partecipanti, inclusi gli accompagnatori, dal loro luogo di origine alla sede dell'attività e ritorno.

Meccanismo di finanziamento: contributo ai costi unitari.

Norma di assegnazione: in base alla distanza e al numero di persone.

Il richiedente deve indicare la distanza tra il luogo di origine e la sede dell'attività[12] utilizzando il calcolatore di distanza della Commissione europea[13].

Distanze di viaggio

Viaggio normale

Viaggio ecologico

0 – 99 km

23 EUR

 

100 – 499 km

180 EUR

210 EUR

500 – 1 999 km

275 EUR

320 EUR

2 000 – 2 999 km

360 EUR

410 EUR

3 000 – 3 999 km

530 EUR

610EUR

4 000 – 7 999 km

820 EUR

 

8 000 km o più

1 500 EUR

 

Sostegno individuale

Spese di soggiorno durante l'attività.

Meccanismo di finanziamento: contributo ai costi unitari.

Norma di assegnazione: in base alla durata del soggiorno, per partecipante, compresi gli accompagnatori (se necessario) e un giorno di viaggio prima e uno dopo l'attività.

Il sostegno individuale può essere coperto fino a 365 giorni di durata dell'attività. La richiesta per questi costi deve essere motivata nel modulo di candidatura.

Tariffa base per il personale e gli animatori socioeducativi: 106 EUR.

Tariffa base per discenti e giovani: 58 EUR.

La tariffa base è esigibile fino al 14º giorno di attività. Dal15º giorno di attività la tariffa esigibile sarà pari al 70 % della tariffa base, dal 60º giorno di attività sarà pari al 50 %. Le tariffe esigibili saranno arrotondate alla cifra intera in euro più vicina.

Sostegno linguistico

Costi connessi al sostegno offerto ai partecipanti per migliorare la conoscenza della lingua di insegnamento o lavoro.

Meccanismo di finanziamento: contributo ai costi unitari.

Norma di assegnazione: in base al numero di partecipanti e solo per attività che durano tra 2 e 12 mesi.

La richiesta per questi costi deve essere motivata nel modulo di candidatura.

150 EUR per partecipante che necessita di sostegno linguistico.

Tabella A – Risultati del progetto (importi giornalieri in EUR)

Questo finanziamento può essere usato esclusivamente per i costi del personale delle organizzazioni partecipanti al progetto per la produzione dei risultati del progetto[14]. Gli importi dipendono: a) dal profilo del personale coinvolto nel progetto e b) dal paese dell'organizzazione partecipante il cui personale è coinvolto.

 

Dirigente

Insegnante/Formatore/Ricercatore

Animatore socioeducativo

Tecnico

Personale amministrativo/volontario

 

B1.1

B1.2

B1.3

B1.4

Danimarca, Irlanda, Lussemburgo, Paesi Bassi, Austria, Svezia, Liechtenstein, Norvegia

294

241

190

157

Belgio, Germania, Francia, Italia, Finlandia, Islanda

280

214

162

131

Repubblica Ceca, Grecia, Spagna, Cipro, Malta, Portogallo, Slovenia

164

137

102

78

Bulgaria, Estonia, Croazia, Lettonia, Lituania, Ungheria, Polonia, Romania, Serbia, Slovacchia, Repubblica di Macedonia del Nord, Turchia

88

74

55

47

Tabella B – Risultati del progetto (importi giornalieri in EUR)

Questo finanziamento può essere usato esclusivamente per i costi del personale delle organizzazioni partecipanti al progetto per la produzione dei risultati del progetto[15]. Gli importi dipendono: a) dal profilo del personale coinvolto nel progetto e b) dal paese dell'organizzazione partecipante il cui personale è coinvolto.

 

Dirigente

Insegnante/Formatore/

Ricercatore

Animatore socioeducativo

Tecnico

Personale amministrativo

 

B1.1

B1.2

B1.3

B1.4

Australia, Canada, Kuwait, Macao, Monaco, Qatar, San Marino, Svizzera, Stati Uniti d'America

294

241

190

157

Andorra, Brunei, Giappone, Nuova Zelanda, Singapore, Emirati Arabi Uniti, Stato della Città del Vaticano, Regno Unito

280

214

162

131

Bahamas, Bahrein, Hong Kong, Israele, Corea (Repubblica di), Oman, Arabia Saudita, Taiwan

164

137

102

78

Afghanistan, Albania, Algeria, Angola, Antigua e Barbuda, Argentina, Armenia, Azerbaigian, Bangladesh, Barbados, Bielorussia, Belize, Benin, Bhutan, Bolivia, Bosnia-Erzegovina, Botswana, Brasile, Burkina Faso, Burundi, Cambogia, Camerun, Cabo Verde, Repubblica centrafricana, Ciad, Cile, Cina, Colombia, Comore, Congo, Repubblica democratica del Congo, Isole Cook, Costa Rica, Cuba, Gibuti, Dominica, Repubblica dominicana, Ecuador, Egitto, El Salvador, Guinea equatoriale, Eritrea, Etiopia, Figi, Gabon, Gambia, Georgia, Ghana, Grenada, Guatemala, Guinea, Guinea-Bissau, Guyana, Haiti, Honduras, India, Indonesia, Iran, Iraq, Repubblica della Costa d'Avorio, Giamaica, Giordania, Kazakhstan, Kenya, Kiribati, Corea (RPD), Kosovo, Kirghizistan, Laos, Libano, Lesotho, Liberia, Libia, Madagascar, Malawi, Malaysia, Maldive, Mali, Isole Marshall, Mauritania, Maurizio, Messico, Stati federati di Micronesia, Moldova, Mongolia, Montenegro, Marocco, Mozambico, Myanmar, Namibia, Nauru, Nepal, Nicaragua, Niger, Nigeria, Niue, Pakistan, Palau, Palestina, Panama, Papua Nuova Guinea, Paraguay, Perù, Filippine, Ruanda, Saint Kitts e Nevis, Santa Lucia, Saint Vincent e Grenadine, Samoa, Sao Tome e Principe, Senegal, Seychelles, Sierra Leone, Isole Salomone, Somalia, Sud Africa, Sud Sudan, Sri Lanka, Sudan, Suriname, Eswatini, Siria, Tagikistan, Tanzania, territorio della Federazione russa riconosciuto dal diritto internazionale, territorio dell'Ucraina riconosciuto dal diritto internazionale, Thailandia, Timor Leste, Togo, Tonga, Trinidad e Tobago, Tunisia, Turkmenistan, Tuvalu, Uganda, Uruguay, Uzbekistan, Vanuatu, Venezuela, Vietnam, Yemen, Zambia, Zimbabwe

88

74

55

39

  1. Tutti gli istituti d'istruzione superiore stabiliti in un paese aderente al programma e in attesa di partecipare a un partenariato di cooperazione devono essere titolari di una carta Erasmus per l'istruzione superiore (CEIS). Gli istituti d'istruzione superiore di paesi partner non devono essere titolari della CEIS, ma dovranno accettarne i principi. –

    Ai fini di questa azione, i gruppi informali di giovani non sono considerati un'organizzazione e quindi non possono partecipare (né come candidati né come partner).

  2. Le sedi delle istituzioni dell'Unione europea sono Bruxelles, Francoforte, Lussemburgo, Strasburgo e L'Aia.

  3. Per una definizione di ONG europea ai fini del programma Erasmus+, si veda la "Parte D - Glossario" della presente guida.

  4. Questo per quanto riguarda sia le agenzie nazionali Erasmus+ sia l'Agenzia esecutiva europea per l'istruzione e la cultura (EACEA) con sede a Bruxelles.

  5. Nel campo dell'istruzione scolastica ciò comprende figure professionali che operano nelle scuole quali ispettori, consulenti, pedagogisti, psicologi ecc.

  6. Nel campo dell'istruzione superiore gli studenti devono essere iscritti presso un istituto di istruzione superiore partecipante a corsi di studi finalizzati al conseguimento di una laurea riconosciuta o di un'altra qualifica di terzo livello riconosciuta (fino al livello del dottorato compreso).

  7. Eccetto le proposte presentate da ONG europee in uno dei campi citati. Questi richiedenti devono richiedere le sovvenzioni a livello centralizzato, all'Agenzia esecutiva europea per l'istruzione e la cultura (EACEA) a Bruxelles. Per una definizione di ONG europea ai fini del programma Erasmus+, si veda la "Parte D - Glossario" della presente guida.

  8. Eccetto le proposte presentate da ONG europee in uno dei campi citati. Questi richiedenti devono richiedere le sovvenzioni a livello centralizzato, all'Agenzia esecutiva europea per l'istruzione e la cultura (EACEA) a Bruxelles. Per una definizione di ONG europea ai fini del programma Erasmus+, si veda la "Parte D - Glossario" della presente guida.

  9. Eccetto le proposte presentate da ONG europee in uno dei campi citati. Questi richiedenti devono richiedere le sovvenzioni a livello centralizzato, all'Agenzia esecutiva europea per l'istruzione e la cultura (EACEA) a Bruxelles. Per una definizione di ONG europea ai fini del programma Erasmus+, si veda la "Parte D - Glossario" della presente guida.

  10. Ad esempio, se una persona di Madrid (Spagna) partecipa ad un'attività che si svolge a Roma (Italia), il richiedente calcolerà la distanza da Madrid a Roma (1 365,28 km) e poi selezionerà la fascia di distanza applicabile (cioè tra 500 e 1 999 km).

  11. http://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/tools/distance_it.htm.

  12. Ad esempio, se una persona di Madrid (Spagna) partecipa ad un'attività che si svolge a Roma (Italia), il richiedente calcolerà la distanza da Madrid a Roma (1 365,28 km) e poi selezionerà la fascia di distanza applicabile (cioè tra 500 e 1 999 km).

  13. http://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/tools/distance_it.htm.

  14. Nel caso dell'istruzione superiore, i costi per il personale impiegato presso le facoltà degli istituti di istruzione superiore beneficiari titolari di una CEIS sono ammissibili nella categoria di costo "Risultati del progetto".

  15. Nel caso dell'istruzione superiore, i costi per il personale impiegato presso le facoltà degli istituti di istruzione superiore beneficiari titolari di una CEIS sono ammissibili nella categoria di bilancio "Risultati del progetto".