Skip to main content

Erasmus+

EU programme for education, training, youth and sport

Questa pagina web non riprende ancora il contenuto della guida del programma Erasmus+ 2022. Tuttavia è possibile scaricare la guida integrale per il 2022 nella lingua prescelta in formato PDF tramite il pulsante "Download" sul lato destro della pagina.

Mobilità per i discenti e per il personale dell'istruzione e formazione professionale

Questa azione sostiene gli erogatori di istruzione e formazione professionale (IFP) e le altre organizzazioni attive nel campo dell'IFP che desiderano organizzare attività di mobilità a fini di apprendimento per discenti e personale IFP.

Viene dato sostegno a un'ampia gamma di attività, tra cui l'affiancamento lavorativo e i corsi di sviluppo professionale per il personale, i tirocini e i collocamenti a lungo termine (ErasmusPro), gli incontri con esperti e altre attività illustrate di seguito.

Le organizzazioni partecipanti dovrebbero promuovere attivamente l'inclusione e la diversità, la sostenibilità ambientale e l'istruzione digitale mediante le loro attività, impiegando le opportunità di finanziamento specifiche previste dal programma a tal fine, sensibilizzando i partecipanti, condividendo le migliori pratiche e progettando adeguatamente le loro attività.

OBIETTIVI DELL'AZIONE

Lo scopo delle attività di mobilità finanziate da Erasmus+ è garantire alle persone opportunità di apprendimento e sostenere l'internazionalizzazione e lo sviluppo istituzionale degli erogatori di IFP e di altre organizzazioni attive nel campo dell'istruzione e formazione professionale. L'azione sosterrà l'attuazione della raccomandazione del Consiglio sull'istruzione e la formazione professionale, della dichiarazione di Osnabrück e dall'agenda europea delle competenze e contribuirà alla creazione di uno spazio europeo dell'istruzione. Gli obiettivi di questa azione sono elencati nello specifico di seguito.

Accrescere il livello qualitativo dell'istruzione e formazione professionale iniziale e continua in Europa:

  • rafforzando le competenze chiave e le competenze trasversali, in particolare l'apprendimento delle lingue;
  • sostenendo lo sviluppo di competenze professionali specifiche necessarie nel mercato del lavoro attuale e futuro;
  • condividendo le migliori pratiche e promuovendo l'uso di metodologie pedagogiche e tecnologie nuove e innovative, e sostenendo lo sviluppo professionale di insegnanti, formatori, tutor e di altro personale dell'IFP.
  • dotando gli erogatori di IFP delle capacità necessarie per realizzare progetti di mobilità di qualità elevata e per costituire partenariati di qualità sviluppando al contempo le proprie strategie di internazionalizzazione;
  • rendendo la mobilità una possibilità realistica per tutti i discenti dell'istruzione e formazione professionale iniziale e continua, e aumentando la durata media della mobilità dei discenti IFP per accrescerne la qualità e l'impatto;
  • promuovendo la qualità, la trasparenza e il riconoscimento dei risultati dell'apprendimento conseguiti nei periodi di mobilità all'estero, in particolare ricorrendo a strumenti europei[1].

Rafforzare la dimensione europea dell'insegnamento e dell'apprendimento:

  • promuovendo i valori dell'inclusione e della diversità, della tolleranza e della partecipazione democratica;
  • promuovendo la conoscenza del patrimonio comune e della diversità europei;
  • sostenendo lo sviluppo di reti professionali in tutta Europa.

COME ACCEDERE ALLE OPPORTUNIÀ DI MOBILITÀ ERASMUS+?

Gli erogatori di IFP e le altre organizzazioni attive nell'istruzione e formazione professionale possono richiedere finanziamenti secondo due modalità.

  • I progetti a breve termine per la mobilità dei discenti e del personale permettono alle organizzazioni richiedenti di organizzare varie attività di mobilità per un periodo che può variare da 6 a 18 mesi. I progetti a breve termine sono la scelta migliore per le organizzazioni che sperimentano il programma Erasmus+ per la prima volta, o per coloro che desiderano organizzare solo un numero limitato di attività.
  • I progetti accreditati per la mobilità dei discenti e del personale sono riservati solo alle organizzazioni titolari di un accreditamento Erasmus nel campo dell'istruzione e formazione professionale. Questo speciale asse di finanziamento consente alle organizzazioni accreditate di ricevere regolarmente finanziamenti per attività di mobilità che contribuiscono alla graduale attuazione del loro piano Erasmus.

Gli accreditamenti Erasmus sono disponibili per tutte le organizzazioni che desiderano organizzare attività di mobilità con regolarità. Per candidarsi non è richiesta alcuna precedente esperienza nell'ambito del programma. Per maggiori informazioni su questa opportunità, consultare il capitolo della presente guida dedicato all'accreditamento Erasmus nel campo dell'istruzione degli adulti, dell'istruzione e formazione professionale e dell'istruzione scolastica.

Le organizzazioni possono inoltre aderire al programma senza presentare domanda:

  • entrando a far parte di un consorzio di mobilità Erasmus+ esistente diretto da un coordinatore di consorzio accreditato nel loro paese che accetta nuovi membri nel consorzio;
  • ospitando partecipanti provenienti da un altro paese: qualsiasi organizzazione può ospitare discenti o personale provenienti da un'organizzazione partner all'estero. Diventare un'organizzazione ospitante può rappresentare un'esperienza utile e un ottimo modo per acquisire maggiori informazioni sul programma prima di candidarsi.

Gli rogatori di IFP sono invitati ad aderire a eTwinning: una comunità online ospitata su una piattaforma sicura e accessibile agli insegnanti verificati dal servizio eTwinning di ogni paese. eTwinning consente agli erogatori di IFP di creare aule virtuali congiunte e di realizzare progetti con altri erogatori di IFP e altre organizzazioni partner (ad es. società ospitanti), permette agli insegnanti e ai formatori di discutere e scambiare informazioni con i colleghi e di essere coinvolti in un'ampia gamma di opportunità di sviluppo professionale. eTwinning è anche l'ambiente perfetto per trovare partner per progetti futuri.

MESSA A PUNTO DI UN PROGETTO

L'organizzazione richiedente è il soggetto principale di un progetto rientrante nell'azione chiave 1. Il richiedente redige e presenta la domanda, firma la convenzione di sovvenzione, attua le attività di mobilità e presenta relazioni all'agenzia nazionale di riferimento. Il processo di candidatura per i progetti a breve termine e per l'accreditamento Erasmus è incentrato sulle esigenze e sui piani dell'organizzazione richiedente.

La maggior parte delle attività disponibili sono attività di mobilità in uscita. Ciò significa che l'organizzazione richiedente fungerà da organizzazione d'invio: selezionerà i partecipanti e li invierà presso un'organizzazione ospitante all'estero. Inoltre, per alcune attività particolari, le organizzazioni richiedenti possono invitare esperti oppure insegnanti ed educatori in formazione presso la propria organizzazione. Lo scopo delle attività di mobilità in entrata non è istituire scambi bilaterali, ma coinvolgere piuttosto persone che possano contribuire allo sviluppo e all'internazionalizzazione dell'organizzazione richiedente.

L'attuazione delle attività sostenute nell'ambito di questa azione deve soddisfare le norme di qualità Erasmus, che riguardano pratiche concrete per la realizzazione dei compiti del progetto quali la selezione e la preparazione dei partecipanti, la definizione, la valutazione e il riconoscimento dei risultati dell'apprendimento, la condivisione dei risultati del progetto ecc. Per consultare il testo integrale delle norme di qualità Erasmus, consultare il link seguente al sito web Europa: https://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/resources/documents/erasmus-quality-standards-mobility-projects-vet-adults-schools_it.

Inclusione e diversità

Conformemente alle norme di qualità Erasmus, le organizzazioni che ricevono il sostegno del programma devono garantire di offrire opportunità di mobilità in modo inclusivo ed equo a partecipanti provenienti da qualsiasi contesto. I discenti che parteciperanno alle attività del progetto devono essere selezionati tenendo conto di fattori chiave come la loro motivazione, il merito, lo sviluppo personale e le esigenze di apprendimento. Analogamente la selezione dei membri del personale deve avvenire garantendo che i benefici del loro sviluppo professionale siano a disposizione di tutti i discenti dell'organizzazione.

Durante la preparazione, la realizzazione e il follow-up delle attività di mobilità, le organizzazioni di invio e ospitanti devono coinvolgere i partecipanti nelle decisioni chiave per garantire il massimo livello di benefici e ricadute per ogni partecipante.

Le organizzazioni partecipanti che erogano istruzione e formazione sono incoraggiate a produrre e facilitare attivamente le opportunità di mobilità, ad esempio stabilendo nel loro calendario accademico periodi di mobilità e definendo procedure standard di reintegrazione dei partecipanti alla mobilità.

Pratiche sostenibili e responsabili dal punto di vista ambientale

Conformemente alle norme di qualità Erasmus, le organizzazioni che ricevono il sostegno del programma devono promuovere tra i partecipanti un comportamento responsabile e sostenibile dal punto di vista ambientale, sensibilizzandoli all'importanza di agire per ridurre o compensare l'impronta ambientale delle attività di mobilità. Questi principi devono riflettersi nella preparazione e nell'attuazione di tutte le attività del programma, in particolare utilizzando il sostegno finanziario specifico fornito dal programma per promuovere mezzi di trasporto sostenibili. Le organizzazioni che erogano istruzione e formazione devono integrare questi principi nel loro lavoro quotidiano e promuovere attivamente il cambiamento di mentalità e di comportamento tra i discenti e il personale.

Transizione digitale nell'istruzione e nella formazione

Conformemente alle norme di qualità Erasmus, il programma sostiene tutte le organizzazioni partecipanti nell'integrazione di strumenti e metodi di apprendimento digitali a complemento delle attività in presenza fisica, per migliorare la cooperazione tra le organizzazioni partner e per migliorare la qualità dell'apprendimento e dell'insegnamento. Gli istituti di IFP dovrebbero anche sensibilizzare i discenti e il personale in merito alle opportunità offerte dal programma per acquisire e sviluppare ulteriormente competenze digitali pertinenti, compresi i tirocini per le opportunità digitali rivolti a discenti IFP e neolaureati[2]. Il personale docente e amministrativo può inoltre beneficiare di programmi di formazione relativi alle competenze digitali al fine di acquisire competenze pertinenti di utile applicazione nei corsi e per la digitalizzazione dell'amministrazione.

ATTIVITÀ

Questa sezione descrive il tipo di attività che possono essere finanziate dal programma Erasmus+, sia come progetti a breve termine sia come progetti accreditati.

Per tutte le attività è prevista la possibilità di un sostegno ulteriore per gli accompagnatori di partecipanti con minori opportunità, di minori o di giovani che necessitano di essere seguiti. Gli accompagnatori possono ricevere un sostegno per tutta la durata dell'attività o per parte di essa.

Mobilità del personale

Attività ammissibili

  • Affiancamento lavorativo (da 2 a 60 giorni)
  • Incarichi di insegnamento o formazione (da 2 a 365 giorni)
  • Corsi e formazione (da 2 a 30 giorni)

In caso di corsi e formazione, le quote di iscrizione ammissibili saranno limitate a un totale di 10 giorni per partecipante. La scelta dei corsi e della formazione spetta ai candidati. Le seguenti norme di qualità sono state concepite per guidare i candidati nella scelta degli erogatori di corsi: https://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/resources/quality-standards-courses-under-key-action-1-learning-mobility-individuals_en.

Tutte le attività di mobilità fisica del personale possono essere combinate con attività virtuali. Le durate minime e massime sopra specificate si applicano alla componente di mobilità fisica.

Partecipanti ammissibili

I partecipanti ammissibili sono insegnanti, formatori, altri esperti e personale non docente dell'istruzione e formazione professionale iniziale e dell'istruzione e formazione professionale continua.

Il personale non docente ammissibile comprende il personale che lavora nell'IFP iniziale e continua, sia presso gli erogatori di IFP (come personale dirigente, funzionari incaricati della mobilità internazionale ecc.) sia presso altre organizzazioni attive nell'istruzione e formazione professionale (ad esempio formatori in società partner locali, consulenti, coordinatori delle politiche in materia di istruzione e formazione professionale ecc.).

I partecipanti devono lavorare nell'organizzazione d'invio o devono collaborare regolarmente con l'organizzazione d'invio per la realizzazione delle attività principali dell'organizzazione (ad esempio come formatori esterni, esperti o volontari).

In tutti i casi le mansioni svolte dal partecipante per l'organizzazione di invio devono essere documentate in modo da consentire all'agenzia nazionale di verificare l'esistenza di un rapporto (ad esempio con un contratto di lavoro o di volontariato, una descrizione delle mansioni o un documento simile). Le agenzie nazionali stabiliscono una prassi trasparente e coerente per quanto riguarda ciò che costituisce un rapporto di lavoro accettabile e la relativa documentazione giustificativa nel loro contesto nazionale.

Sedi ammissibili

Le attività devono svolgersi all'estero, in un paese aderente al programma.

Inoltre le organizzazioni titolari di un accreditamento Erasmus possono inviare i partecipanti per svolgere attività di affiancamento lavorativo e di insegnamento o formazione in paesi partner (regioni da 1 a 14).

Mobilità dei discenti

Attività ammissibili

  • Partecipazione a campionati delle capacità professionali (da 1 a 10 giorni)
  • Mobilità a breve termine a fini di apprendimento di discenti IFP (da 10 a 89 giorni)
  • Mobilità a lungo termine a fini di apprendimento di discenti IFP (ErasmusPro) (da 90 a 365 giorni)

Tutte le attività di mobilità fisica dei discenti possono essere combinate con attività virtuali. Le durate minime e massime sopra specificate si applicano alla componente di mobilità fisica.

Partecipazione a campionati delle capacità professionali: i discenti IFP possono partecipare a campionati delle capacità professionali all'estero. È inoltre previsto un sostegno finanziario per il personale, i tutor o gli esperti che accompagnano i discenti durante l'attività.

Mobilità a breve termine a fini di apprendimento di discenti IFP: i discenti IFP possono trascorrere un periodo di studio all'estero presso un erogatore di IFP partner, una società o un'altra organizzazione attiva nell'IFP o nel mercato del lavoro. Il periodo di studio deve includere una componente fortemente basata sul lavoro e per ogni partecipante deve essere definito un programma di studio individuale. Per i partecipanti con minori opportunità la mobilità può avere una durata minima di 2 giorni, se ciò è giustificato.

Mobilità a lungo termine a fini di apprendimento di discenti IFP (ErasmusPro): i discenti IFP possono trascorrere un periodo di studio più lungo all'estero presso un erogatore di IFP partner, una società o un'altra organizzazione attiva nell'IFP o nel mercato del lavoro. Il periodo di studio deve includere una componente fortemente basata sul lavoro e per ogni partecipante deve essere definito un programma di studio individuale.

Partecipanti ammissibili

Tra i partecipanti ammissibili figurano i discenti e gli apprendisti dell'istruzione e formazione professionale iniziale e dell'istruzione e formazione professionale continua. I partecipanti devono essere iscritti ad un programma di istruzione e formazione professionale iniziale o continua ammissibile[3].

I neodiplomati (compresi gli ex-apprendisti) di programmi di istruzione e formazione professionale iniziale e continua ammissibili possono partecipare fino a 12 mesi dopo il conseguimento del diploma. Nel caso in cui i partecipanti abbiano assolto il servizio civile o militare obbligatorio dopo il diploma, il periodo di ammissibilità sarà prorogato per la durata del servizio.

Sedi ammissibili

Le attività devono svolgersi all'estero, in un paese aderente al programma.

Le organizzazioni titolari di un accreditamento Erasmus possono altresì inviare i partecipanti nei paesi partner per qualsiasi attività di mobilità dei discenti summenzionata.

Altre attività sostenute

Attività ammissibili

  • Esperti invitati (da 2 a 60 giorni)
  • Ospitare insegnanti ed educatori in formazione (da 10 a 365 giorni)
  • Visite preparatorie

Esperti invitati: le organizzazioni possono invitare formatori, insegnanti, esperti di politiche o altri professionisti qualificati provenienti dall'estero che possono contribuire a migliorare l'insegnamento, la formazione e l'apprendimento dell'organizzazione ospitante. Ad esempio gli esperti invitati possono formare il personale dell'organizzazione ospitante, presentare nuovi metodi di insegnamento o aiutare a trasferire buone pratiche nell'organizzazione e nella gestione.

Ospitare insegnanti ed educatori in formazione: le organizzazioni richiedenti possono ospitare insegnanti in formazione che desiderano trascorrere un periodo di tirocinio all'estero. L'organizzazione ospitante riceverà un sostegno per l'avvio dell'attività, mentre il sostegno per il viaggio e il sostegno individuale dovranno essere forniti al partecipante dall'istituzione d'invio (che per questo scopo può richiedere un finanziamento Erasmus+).

Visite preparatorie: le organizzazioni possono programmare una visita preparatoria presso il partner ospitante prima che la mobilità abbia luogo. Le visite preparatorie non sono attività a sé stanti, ma un'iniziativa a sostegno della mobilità del personale o degli studenti. Ogni visita preparatoria deve essere chiaramente motivata e deve servire a migliorare l'inclusività, la portata e la qualità delle attività di mobilità. Ad esempio possono essere organizzate per preparare meglio la mobilità dei partecipanti con minori opportunità, per iniziare a cooperare con una nuova organizzazione partner o per preparare attività di mobilità più lunghe. Non possono invece essere organizzate per preparare un corso o un'attività di formazione per il personale.

Partecipanti ammissibili

Può essere un esperto invitato chiunque provenga da un altro paese aderente al programma e abbia competenze pertinenti alle esigenze e agli obiettivi dell'organizzazione che lo invita.

Ospitare insegnanti ed educatori in formazione: questa attività è disponibile per i partecipanti che frequentano o che hanno recentemente completato[4] un programma di formazione per insegnanti (o un programma analogo di formazione per formatori o educatori) in un altro paese aderente al programma.

Le visite preparatorie possono essere effettuate da chiunque sia ammesso a partecipare alle attività di mobilità del personale e sia coinvolto nell'organizzazione del progetto. In via del tutto eccezionale i discenti che parteciperanno alla mobilità a lungo termine a fini di apprendimento e i partecipanti con minori opportunità a qualsiasi tipo di attività possono prendere parte alle visite preparatorie per le loro attività.

Sedi ammissibili

Le visite preparatorie possono essere effettuate nei paesi aderenti al programma e nei paesi partner.

La sede per gli esperti invitati e gli insegnanti/educatori in formazione è sempre l'organizzazione beneficiaria (compresi i membri del consorzio).

PROGETTI A BREVE TERMINE PER LA MOBILITÀ DI DISCENTI E PERSONALE NELL'ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE

I progetti a breve termine per la mobilità dei discenti e del personale sono un modo semplice e diretto per beneficiare del programma Erasmus+. Il loro scopo è permettere alle organizzazioni di organizzare facilmente alcune attività e di acquisire esperienza nel programma.

Per garantire una certa semplicità, i progetti a breve termine prevedono un limite al numero di partecipanti e alla durata del progetto. Tale tipologia è disponibile solo per le singole organizzazioni ed esclude quindi i coordinatori di consorzi. Le organizzazioni accreditate non possono candidarsi per progetti a breve termine poiché hanno già accesso permanente ai finanziamenti Erasmus+.

La domanda per progetti a breve termine comprende un elenco e una descrizione delle attività che l'organizzazione richiedente intende organizzare.

Criteri di ammissibilità

Organizzazioni ammissibili: chi può fare domanda?

Le seguenti organizzazioni sono ammissibili[5] alla candidatura:

  • Organizzazioni che erogano istruzione e formazione professionale iniziale o continua
  • Autorità pubbliche locali e regionali, organismi di coordinamento e altre organizzazioni con un ruolo nel campo dell'istruzione e formazione professionale
  • Imprese e altre organizzazioni pubbliche o private che ospitano, formano o lavorano altrimenti con discenti e apprendisti dell'istruzione e formazione professionale

Tuttavia le organizzazioni titolari di un accreditamento Erasmus nel campo dell'istruzione e formazione professionale non possono candidarsi per progetti a breve termine.

Paesi ammissibili

Le organizzazioni richiedenti devono essere stabilite in un paese aderente al programma.

Dove presentare domanda?

Le domande sono presentate all'agenzia nazionale del paese in cui è stabilita l'organizzazione richiedente.

Termini per la presentazione

1º ciclo per tutte le agenzie nazionali: 11 maggio alle 12:00:00 (mezzogiorno, ora di Bruxelles)

2º ciclo per le agenzie nazionali che decidono di fissare una seconda scadenza: 5 ottobre alle 12:00:00 (mezzogiorno, ora di Bruxelles)

Le agenzie nazionali informeranno i richiedenti in merito a un eventuale secondo termine di presentazione sul loro sito web.

Date di inizio del progetto

I progetti possono iniziare in una delle date seguenti:

  • 1º ciclo: tra il 1º settembre e il 31 dicembre dello stesso anno
  • 2º ciclo: tra il 1º gennaio e il 31 maggio dell'anno successivo

Durata del progetto

Da 6 a 18 mesi.

Numero di domande

Per ogni ciclo di selezione, un'organizzazione può candidarsi per un solo progetto a breve termine nel campo dell'istruzione e formazione professionale.

Le organizzazioni che ricevono una sovvenzione per un progetto a breve termine oggetto di una domanda presentata nel primo ciclo non possono presentare domanda nel secondo ciclo dello stesso invito a presentare proposte.

In un periodo di cinque anni di inviti consecutivi, le organizzazioni possono ricevere un massimo di tre sovvenzioni per progetti a breve termine nel campo dell'istruzione e formazione professionale. Le sovvenzioni ricevute nel periodo 2014-2020 non rientrano in questo limite.

Attività disponibili

Tutti i tipi di attività nel campo dell'istruzione e formazione professionale nei paesi aderenti al programma. Per accedere a un elenco dettagliato e alle relative norme, consultare la sezione "Attività".

Portata del progetto

Una domanda per un progetto a breve termine può includere un massimo di 30 partecipanti ad attività di mobilità.

Le visite preparatorie e la partecipazione degli accompagnatori non rientrano in questo limite.

Criteri di aggiudicazione

Le candidature presentate saranno valutate mediante l'assegnazione di un punteggio su un totale di 100, secondo i criteri e le ponderazioni riportati di seguito. Per essere prese in considerazione ai fini dell'aggiudicazione, le candidature devono ottenere i seguenti punteggi minimi:

  • almeno 60 punti su 100, e
  • almeno la metà del punteggio massimo in ciascuna delle tre categorie dei criteri di aggiudicazione.

Pertinenza

(punteggio massimo 30 punti)

La misura in cui:

  • il profilo, l'esperienza, le attività del richiedente e la popolazione di discenti destinataria sono pertinenti al campo dell'istruzione e formazione professionale
  • la proposta di progetto è pertinente agli obiettivi dell'azione
  • la proposta di progetto è pertinente alle seguenti priorità specifiche:
    • sostenere i nuovi partecipanti e le organizzazioni meno esperte
    • sostenere i partecipanti alle attività di ErasmusPro
    • sostenere i partecipanti con minori opportunità

Qualità dell'elaborazione del progetto

(punteggio massimo 40 punti)

La misura in cui:

  • gli obiettivi del progetto proposti rispondono in modo chiaro e concreto alle esigenze dell'organizzazione richiedente, del suo personale e dei discenti
  • le attività proposte e il loro contenuto sono adeguati per conseguire gli obiettivi del progetto
  • ciascuna delle attività proposte è corredata di un chiaro piano di lavoro
  • il progetto prevede pratiche sostenibili e responsabili dal punto di vista ambientale
  • il progetto prevede l'uso di strumenti e metodi di apprendimento digitali a integrazione delle attività di mobilità fisica e per migliorare la cooperazione con le organizzazioni partner

Qualità del follow-up

(punteggio massimo 30 punti)

La misura in cui:

  • il richiedente ha proposto misure concrete e logiche per integrare i risultati delle attività di mobilità nell'operato ordinario dell'organizzazione
  • il richiedente ha proposto un metodo adeguato per valutare i risultati del progetto
  • il richiedente ha proposto misure concrete ed efficaci per far conoscere i risultati del progetto all'interno dell'organizzazione richiedente, per condividere i risultati con altre organizzazioni e con il pubblico e per riconoscere pubblicamente il finanziamento dell'Unione europea

PROGETTI ACCREDITATI PER LA MOBILITÀ DI DISCENTI E PERSONALE NELL'ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE

Le organizzazioni titolari di un accreditamento Erasmus nel campo dell'istruzione e formazione professionale possono presentare domanda di sovvenzione nell'ambito di un asse di finanziamento speciale a loro riservato. Le domande si basano sul piano Erasmus precedentemente approvato; di conseguenza non è necessario presentare un elenco dettagliato e una descrizione delle attività previste al momento della richiesta dei fondi. Le domande si concentrano invece sulla previsione di bilancio per la serie di attività a venire.

Criteri di ammissibilità

Organizzazioni ammissibili: chi può fare domanda?

Possono presentare domanda le organizzazioni titolari di un accreditamento Erasmus valido nel campo dell'istruzione e formazione professionale.

Consorzio di mobilità

Le organizzazioni titolari di un accreditamento Erasmus per coordinatori di consorzi di mobilità devono presentare domanda come consorzio di mobilità.

Con la domanda deve essere fornito l'elenco dei membri del consorzio di mobilità, che deve comprendere almeno un'altra organizzazione oltre al coordinatore.

Qualsiasi organizzazione che soddisfi i criteri di ammissibilità per un progetto di mobilità accreditato può diventare membro di un consorzio di mobilità. I membri del consorzio non sono tenuti ad avere un accreditamento Erasmus.

Nel quadro dello stesso invito a presentare proposte le organizzazioni che partecipano a un consorzio di mobilità possono ricevere sovvenzioni a titolo di un massimo di due convenzioni di sovvenzione nell'ambito dell'azione chiave 1 nel campo dell'istruzione e formazione professionale. Pertanto le organizzazioni attive nel campo dell'IFP che ricevono una sovvenzione per un progetto a breve termine o per un progetto accreditato possono partecipare unicamente a un ulteriore consorzio di mobilità per l'IFP come membri. Le altre organizzazioni possono partecipare a un massimo di due consorzi di mobilità.

Dove presentare domanda?

Le domande sono presentate all'agenzia nazionale del paese in cui è stabilita l'organizzazione richiedente.

Termine per la presentazione

11 maggio alle 12:00:00 (mezzogiorno, ora di Bruxelles)

Data di inizio del progetto

1º settembre dello stesso anno

Durata del progetto

Tutti i progetti accreditati avranno una durata iniziale di 15 mesi. Dopo 12 mesi tutti i beneficiari avranno la possibilità di prolungare il loro progetto fino a una durata totale di 24 mesi.

Numero di domande

Le organizzazioni accreditate possono presentare domanda una sola volta per ogni ciclo di selezione.

Attività disponibili

Tutti i tipi di attività nel campo dell'istruzione e formazione professionale. Per accedere a un elenco dettagliato e alle relative norme, consultare la sezione "Attività".

Portata del progetto

Il numero di partecipanti che è possibile includere nei progetti accreditati è illimitato, salvo eventuali limitazioni definite in fase di dotazione di bilancio.

Nell'ambito dei progetti non può essere destinato più del 20 % della sovvenzione assegnata ad attività con paesi partner. Queste opportunità, che mirano ad incoraggiare le organizzazioni situate nei paesi aderenti al programma a sviluppare attività di mobilità in uscita con diversi paesi partner, dovrebbero avere la portata geografica più ampia possibile.

Dotazione di bilancio

La valutazione della qualità del piano Erasmus del candidato è avvenuta nella fase di accreditamento della domanda e quindi la fase di dotazione di bilancio non prevede valutazioni qualitative. Ogni domanda di sovvenzione ammissibile riceverà un finanziamento.

L'importo massimo della sovvenzione assegnata dipenderà da una serie di fattori:

  • il bilancio totale disponibile da assegnare ai richiedenti accreditati
  • le attività richieste
  • la sovvenzione di base e la sovvenzione massima
  • i seguenti criteri di assegnazione: i risultati in termini finanziari e qualitativi, le priorità strategiche e l'equilibrio geografico (se applicato dall'Agenzia nazionale)

Le regole dettagliate riguardanti la sovvenzione di base e la sovvenzione massima, il punteggio dei criteri di assegnazione, la ponderazione di ogni criterio, il metodo di assegnazione e il bilancio disponibile per i progetti accreditati saranno pubblicati dall'agenzia nazionale prima del termine dell'invito.

QUALI SONO LE NORME DI FINANZIAMENTO?

Le seguenti norme di finanziamento si applicano ai progetti a breve termine e ai progetti accreditati.

Categoria di bilancio

Costi ammissibili e norme applicabili

Importo

Sostegno organizzativo

Costi direttamente connessi all'attuazione delle attività di mobilità non rientranti in altre categorie di costo.

Ad esempio: preparazione (pedagogica, interculturale e di altro tipo), tutoraggio, monitoraggio e sostegno dei partecipanti durante la mobilità, servizi, strumenti e attrezzature necessari per le componenti virtuali in attività miste, riconoscimento dei risultati dell'apprendimento, condivisione dei risultati e attività volte a favorire la visibilità dei finanziamenti dell'Unione europea.

Il sostegno organizzativo copre i costi sostenuti dalle organizzazioni di invio e da quelle ospitanti (tranne nel caso della mobilità del personale per corsi e formazione). La ripartizione della sovvenzione ricevuta sarà concordata tra le due organizzazioni.

Meccanismo di finanziamento: contributo ai costi unitari.

Norma di assegnazione: in base al numero di partecipanti.

100 EUR

  • Per ogni partecipante alla mobilità del personale per corsi e formazione
  • Per esperto invitato
  • Per insegnante o educatore in formazione ospitato
  • Per partecipante ai campionati delle capacità professionali nell'IFP

350 EUR; 200 EUR una volta raggiunti i 100 partecipanti allo stesso tipo di attività

  • Per partecipante alla mobilità a breve termine a fini di apprendimento di discenti IFP
  • Per partecipante alla mobilità del personale per affiancamento lavorativo e incarichi di insegnamento o formazione

500 EUR

  • Per partecipante alla mobilità a lungo termine a fini di apprendimento di discenti IFP (ErasmusPro)
  • Per partecipante a qualsiasi tipo di attività con i paesi partner

Viaggio

Contributo per i costi di viaggio dei partecipanti, inclusi gli accompagnatori, dal loro luogo di origine alla sede dell'attività e ritorno.

Meccanismo di finanziamento: contributo ai costi unitari.

Norma di assegnazione: in base alla distanza e al numero di persone.

Il richiedente deve indicare la distanza in linea d'aria tra il luogo di origine e la sede dell'attività[6] utilizzando il calcolatore di distanza della Commissione europea[7].

Distanze di viaggio

Viaggio normale

Viaggio ecologico

0 – 99 km

23 EUR

 

100 – 499 km

180 EUR

210 EUR

500 – 1 999 km

275 EUR

320 EUR

2 000 – 2 999 km

360 EUR

410 EUR

3 000 – 3 999 km

530 EUR

610 EUR

4 000 – 7 999 km

820 EUR

 

8 000 km o più

1 500 EUR

 

Sostegno individuale

Spese di soggiorno durante l'attività per i partecipanti e gli accompagnatori[8].

Se necessario, i costi di soggiorno sono sovvenzionabili per il tempo di viaggio prima e dopo l'attività, per un massimo di due giorni per i partecipanti che ricevono una sovvenzione per viaggio normale, e un massimo di quattro giorni per i partecipanti che ricevono una sovvenzione per viaggio ecologico.

Meccanismo di finanziamento: contributo ai costi unitari.

Norma di assegnazione: in base al numero di persone, alla durata del soggiorno e al paese ospitante[9].

Categoria di partecipanti

Paesi del gruppo 1

Paesi del gruppo 2

Paesi del gruppo 3

Personale

90 - 180 EUR

80 - 160 EUR

70 - 140 EUR

Discenti dell'IFP

35 - 120 EUR

30 - 104 EUR

25 - 88 EUR

Le tariffe indicate sopra sono tariffe base per giorno di attività. Ciascuna agenzia nazionale stabilirà le tariffe base esatte all'interno degli intervalli consentiti.

La tariffa base è esigibile fino al 14º giorno di attività. Dal 15º giorno di attività, la tariffa esigibile sarà pari al 70 % della tariffa base. Le tariffe esigibili saranno arrotondate alla cifra intera in euro più vicina.

Sostegno all'inclusione

Costi relativi all'organizzazione di attività di mobilità per i partecipanti con minori opportunità.

Meccanismo di finanziamento: contributo ai costi unitari.

Norma di assegnazione: in base al numero di partecipanti con minori opportunità.

100 EUR per partecipante.

Costi supplementari direttamente connessi ai partecipanti con minori opportunità e ai loro accompagnatori (comprese le spese di viaggio e soggiorno e a condizione che la sovvenzione per questi partecipanti non sia richiesta mediante le categorie di bilancio "Viaggio" e "Sostegno individuale").

Meccanismo di finanziamento: costi reali.

Norma di assegnazione: la richiesta deve essere giustificata dal richiedente e approvata dall'agenzia nazionale.

100 % dei costi ammissibili

Visite preparatorie

Spese di viaggio e soggiorno per la partecipazione alla visita preparatoria.

Meccanismo di finanziamento: contributo ai costi unitari.

Norma di assegnazione: in base al numero di partecipanti.

575 EUR per partecipante, con un massimo di tre partecipanti per visita.

Quote di iscrizione

Costi di iscrizione ai corsi e alla formazione.

Meccanismo di finanziamento: contributo ai costi unitari.

Norma di assegnazione: in base alla durata dell'attività.

80 EUR al giorno per partecipante; un singolo membro del personale può ricevere un massimo di 800 EUR a titolo di quote d'iscrizione nell'ambito di una stessa convenzione di sovvenzione.

Sostegno linguistico

Costi del materiale e della formazione per l'apprendimento della lingua destinati ai partecipanti che devono migliorare la conoscenza della lingua che useranno per studiare o ricevere una formazione durante la loro attività.

Meccanismo di finanziamento: contributo ai costi unitari.

Norma di assegnazione: in base al numero di partecipanti.

150 EUR per partecipante ammissibile al sostegno linguistico online che non può ottenere il sostegno a causa dell'indisponibilità della lingua o del livello appropriato (è escluso il personale in mobilità di durata inferiore a 31 giorni).

Inoltre: 150 EUR per partecipante a ErasmusPro

Costi eccezionali

Costi per la fornitura di una garanzia finanziaria, se richiesta dall'agenzia nazionale.

Spese di viaggio elevate dei partecipanti e dei loro accompagnatori che non possono essere sostenute nell'ambito della categoria standard "Viaggio" a causa della distanza geografica o di altri ostacoli.

Meccanismo di finanziamento: costi reali.

Norma di assegnazione: la richiesta deve essere giustificata dal richiedente e approvata dall'agenzia nazionale.

Costi della garanzia finanziaria: 80 % dei costi ammissibili.

Spese di viaggio elevate: 80 % delle spese di viaggio ammissibili.

 

  1. Memorandum d'intesa e contratti di apprendimento.

  2. Qualunque tipo di mobilità di discenti IFP sarà considerato come "Digital Opportunity Traineeship" quando il tirocinante svolgerà una o varie delle seguenti attività: marketing digitale (ad esempio, gestione di social media, analisi web); progettazione grafica, meccanica o architettonica digitale; sviluppo di applicazioni mobili, software, script o siti web; installazione, manutenzione e gestione di sistemi e reti informatici; cibersicurezza; analisi, estrapolazione e visualizzazione dei dati; programmazione e formazione di robot e applicazioni di intelligenza artificiale. Non rientrano in questa categoria l'assistenza generica alla clientela, l'evasione degli ordini, le mansioni di inserimento dati e di ufficio.

  3. I programmi di istruzione e formazione professionale iniziale e continua ammissibili in ciascun paese aderente al programma saranno definiti dall'autorità nazionale competente e pubblicati sul sito web dell'agenzia nazionale pertinente.

  4. I neolaureati sono ammessi a partecipare fino a 12 mesi dopo la laurea. Nel caso in cui i partecipanti abbiano assolto il servizio civile o militare obbligatorio dopo il diploma, il periodo di ammissibilità sarà prorogato per la durata del servizio.

  5. Le organizzazioni ammissibili in ciascun paese aderente al programma saranno definite dall'autorità nazionale competente e pubblicate sul sito web dell'agenzia nazionale di riferimento insieme ad esempi pertinenti.

  6. Ad esempio, se una persona di Madrid (Spagna) partecipa ad un'attività che si svolge a Roma (Italia), il richiedente calcolerà la distanza da Madrid a Roma (1 365,28 km) e poi selezionerà la fascia di distanza applicabile (cioè tra 500 e 1 999 km).

  7. http://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/tools/distance_it.htm.

  8. Agli accompagnatori si applicano le tariffe per il personale. In casi eccezionali, se l'accompagnatore deve soggiornare all'estero per più di 60 giorni, le spese di soggiorno supplementari oltre il 60º giorno saranno sostenute a titolo della voce di bilancio "Sostegno all'inclusione".

  9. Gruppi di paesi ospitanti per paesi aderenti al programma:

    paesi del gruppo 1: Norvegia, Danimarca, Lussemburgo, Islanda, Svezia, Irlanda, Finlandia, Liechtenstein;

    paesi del gruppo 2: Paesi Bassi, Austria, Belgio, Francia, Germania, Italia, Spagna, Cipro, Grecia, Malta, Portogallo;

    paesi del gruppo 3: Slovenia, Estonia, Lettonia, Croazia, Slovacchia, Repubblica ceca, Lituania, Turchia, Ungheria, Polonia, Romania, Bulgaria, Repubblica di Macedonia del Nord, Serbia.

    Gruppi di paesi ospitanti per paesi partner:

    paesi del gruppo 1: Giappone, Israele, Corea del Sud, Georgia, Argentina, Armenia, Angola, Arabia Saudita, Kuwait, Stati Uniti, Regno Unito, Svizzera, Bahrain, Azerbaijan, Sudan, Saint Kitts & Nevis, St. Vincent & Grenadine, Emirati Arabi Uniti, Hong Kong, Libano, Vietnam, Messico, Taiwan, Moldova, Malaysia, Tanzania, Canada, Singapore, Australia, Thailandia, Isole Fær Øer;

    paesi del gruppo 2: India, Kazakhstan, Brasile, Repubblica democratica del Congo, Cile, Nigeria, Uganda, Liberia, Gibuti, Corea del Nord, Uzbekistan, Turkmenistan, Repubblica Dominicana, Giamaica, Bielorussia, Libia, Siria, Cuba, Yemen, Kenya, Ruanda, Seychelles, Antigua e Barbuda, Brunei, Montenegro, Malawi, Barbados, Santa Lucia, Grenada, Dominica, Uruguay, Albania, Cina, Filippine, Perù, Venezuela, Panama, Ghana, Ciad, Guyana, Egitto, Marocco, Kiribati, Oman, Bosnia-Erzegovina, Iran, Mozambico, Senegal, Mauritius, Qatar, Andorra, Giordania, Indonesia, Laos, Sudafrica, Etiopia, Bangladesh, Ecuador, Paraguay, Costa Rica, Costa d'Avorio, Sierra Leone, Gabon, Haiti, Bahamas, Papua Nuova Guinea, Micronesia, Ucraina, Kirghizistan, Russia, Monaco, San Marino, Palestina, Stato della Città del Vaticano;

    paesi del gruppo 3: Nepal, Maldive, Tagikistan, Nicaragua, Zambia, Guinea, Congo, Botswana, Belize, Samoa, Isole Marshall, Palau, Tuvalu, Nauru, Isole Cook, Niue, Nuova Zelanda, Pakistan, Bhutan, El Salvador, Suriname, Guatemala, Honduras, Somalia, Trinidad e Tobago, Algeria, Colombia, Gambia, Figi, Isole Salomone, Vanuatu, Cambogia, Zimbabwe, Burundi, Mongolia, Camerun, Timor Leste, Sri Lanka, Madagascar, Mali, Togo, Sao Tome e Principe, Tonga, Bolivia, Benin, Lesotho, Macao, Tunisia, Iraq, Burkina Faso, Guinea Equatoriale, Repubblica centrafricana, Guinea-Bissau, Namibia, Comore, Eritrea, Myanmar, Afghanistan, Niger, Mauritania, Cabo Verde, Kosovo, Eswatini, Sud Sudan.

.foot {font-size: 0.8em; margin-left: 2.5em; border-top: 1px solid black;} table, td, tr{border: 1px solid black; cellpadding="1"; cellspacing="1";} table{margin-bottom: 30px;}